FONDAZIONE CON IL SUD: CONTRIBUTI PER LA LOTTA ALLA POVERTÀ EDUCATIVA ADOLESCENZIALE

Ott 18, 2016
Walter Secci

Entra nella fase operativa il “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”. Il soggetto attuatore è l’impresa sociale “Con i Bambini”, interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

Il Bando ”Adolescenza” si prefigge di promuovere e stimolare il contrasto dei fenomeni di dispersione e abbandono scolastici, nonché situazioni di svantaggio e di rischio devianza, particolarmente rilevanti tra gli adolescenti che vivono in contesti ad alta densità criminale. Le proposte dovranno prevedere azioni congiunte “dentro e fuori la scuola”, per ri-avvicinare i giovani che hanno abbandonato gli studi o che presentano forti rischi di dispersione; la promozione della “scuola aperta”, ossia un luogo di apprendimento, confronto, socializzazione e crescita, con l’auspicata partecipazione, fin dalla fase di progettazione, degli Istituti scolastici.

Le risorse disponibili sono 46 milioni di euro, ripartite in due differenti graduatorie:

  • la graduatoria A riguarderà progettualità localizzate nei territori di un’unica regione con contributo, di percentuale massima pari al 90% del costo complessivo del progetto, compreso tra 250 mila euro e 1 milione di euro.
  • la graduatoria B riguarderà, invece, progettualità di maggiore dimensione, che potranno essere riferite anche a più regioni, con contributo, di percentuale massima pari al 85% del costo complessivo del progetto, superiore a 1 milione di euro e fino a 3 milioni di euro.

Le idee progettuali dovranno prevedere il coinvolgimento di soggetti che, a vario titolo, si occupano di infanzia, educazione, minori (scuole, famiglie e più in generale la “comunità educante”) e gli interventi proposti dovranno adottare adeguati e innovativi strumenti di valutazione d’impatto.

Le proposte dovranno essere presentate da partnership costituite da minimo 2 soggetti, di cui almeno un ente del terzo settore. Gli altri soggetti della partnership potranno appartenere, oltre che al mondo del Terzo Settore e della scuola, anche a quello delle istituzioni, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dell’università, della ricerca e al mondo delle imprese. La partecipazione dei soggetti profit non dovrà essere finalizzata alla ricerca del profitto ma all’apporto di competenze e di risorse per la crescita e lo sviluppo del territorio e della società locale.

L’invio delle proposte progettuali per la richiesta di contributo è articolata in due fasi:

  • Fase 1 Presentazione delle idee progettuali, entro il l8 febbraio 2017;
  • Fase 2 invio dei progetti esecutivi relativi alle idee selezionate.

No comments

You must be logged in to post a comment.