AIUTI ALLE IMPRESE IN FASE DI AVVIAMENTO E SVILUPPO

Giu 22, 2017
Walter Secci

È stato pubblicato l’atteso Bando della Regione sarda “Aiuti alle imprese in fase di avviamento e sviluppo T1-T2” che prevede un contributo a fondo perduto e finanziamenti a condizioni privilegiate per la realizzazione di un Piano di sviluppo aziendale. Il Bando è rivolto a ditte individuali costituite e operative da meno di 2 anni, a società costituite da meno di 5 anni e operative da meno di 2 anni e alle persone fisiche che intendono costituire una ditta individuale.

Il Piano può comprendere investimenti produttivi, servizi, formazione, alcune tipologie di spese di gestione e capitale circolante, finalizzato all’espansione della produzione, al riposizionamento competitivo o adattamento al mercato attraverso l’introduzione di soluzioni innovative sotto il profilo organizzativo, produttivo o commerciale.

Il valore del piano oggetto di aiuto, al netto di IVA deve essere compreso:

–          per le imprese in forma di ditta individuale, da attivare o già operanti, tra i 15.000 e 150.000 euro;

–          per le imprese costituite in forma societaria, tra i 15.000 e 500.000 euro.

Per la realizzazione del Piano sono previsti le seguenti agevolazioni:

–          sovvenzione a fondo perduto nella misura del 50% del valore del Piano ammesso;

–          finanziamento pubblico a condizioni di mercato e/o finanziamenti a condizioni privilegiate.

Sono ammessi i Piani relativi ai settori produttivi individuati sulla base  dei codici ATECO 2007:

(A) Solo per le attività iscritte all’Albo delle imprese artigiane

(B) Estrazione di minerali da cave e miniere (escluso codice 05 estrazione di carbone)

(C) Attività manifatturiere

(D) Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (solo codice 35.30)

(E) Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento

(F) Costruzioni

(G) Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli

(H) Trasporto e magazzinaggio (solo codici 49.39.01, 49.39.09, 50.10, 50.30, 52.10.10, 52.10.20)

(I) Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

(J) Servizi di informazione e comunicazione

(M) Attività professionali, scientifiche e tecniche (escluso il codice 72 ricerca scientifica e sviluppo)

(N) Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese

(Q) Sanità e assistenza sociale (solo codici 86.22.05, 86.22.06, 86.90.30, 86.90.41, 86.23.00 non convenzionati con il SSN)

(R) Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (escluso codice 92)

(S) Altre attività di servizi (escluso codice 94 attività di organizzazioni associative).

La domande di agevolazione possono essere presentate dal 26 luglio al 29 settembre 2017.

Procedura valutativa a sportello, fino ad esaurimento delle risorse.

No comments

You must be logged in to post a comment.